ALTAMURA

+39 080 332 0029

FASANO

+39 O80 3323206

GRAVINA IN PUGLIA

+39 080 332 0029

Top

Scopri se anche tu hai bisogno di un controllo dell’udito

SCOPRI SE ANCHE TU HAI BISOGNO DI UN CONTROLLO DELL’UDITO

Capita spesso anche a te di avere l’impressione di non sentire bene come vorresti o di non sentire più in modo perfetto come quando eri giovane? Ti capita spesso di avere dei cali di udito o addirittura dei momenti di “sordità” totale?

Se la risposta è sì, sappi che questo potrebbe essere un problema molto serio da non sottovalutare assolutamente!

So che, presi dallo stress e dagli impegni quotidiani, spesso si tende a trascurare questo tipo di problema. Magari perché non lo si considera nella maniera giusta. O magari perché si fa fatica ad accettare di poter essere, in qualche misura, giudicati dagli altri.

Ciò che vorrei innanzitutto tu sapessi, è che il calo d’udito è un problema molto più comune di quanto solitamente si pensa. In Italia soffrono di cali di udito circa 7 milioni di persone e nel mondo sono circa 360 milioni gli ipoacusici, quindi non sei solo.

Per sapere se effettivamente anche tu soffri di un calo d’udito, continua la lettura di questo articolo perché qui ci sono tutte le informazioni che cerchi.

 

I SEGNALI DEL CALO D'UDITO

 

Non riesci a sentire bene nei luoghi affollati e rumorosi

Difficoltà sentire luoghi rumorosi

Difficoltà nel sentire in luoghi rumorosi è un sintomo calo udito

Quando sei in un luogo pubblico o in un luogo abbastanza affollato, ti capita spesso di percepire i rumori di fondo in maniera amplificata o quasi “metallica”? In queste occasioni, hai difficoltà nel capire chi ti parla, anche se a distanza ravvicinata? Se la risposta è sì, probabilmente il tuo udito non è più quello di un tempo ed è arrivato il momento di fare un controllo audiometrico.

Quando chiacchieri in gruppo, ti isoli perché non riesci a comprendere nulla del discorso

Isolarsi durante conversazioni

Isolarsi durante le conversazioni è un sintomo calo udito

Eviti di partecipare a discorsi di gruppo perché non sei sicuro di ciò che viene detto? Temi che le tue risposte siano inadeguate? Quando sei in compagnia ti isoli pur di non chiedere più volte di ripetere la stessa frase? Questi sono i tipici segnali che indicano un possibile problema uditivo. Fare un controllo è la scelta migliore, per capire se hai effettivamente un abbassamento dell’udito.

Sei costretto ad avvicinarti a chi ti parla, per capire cosa dice

Avvicinarsi a chi parla

Avvicinarsi a chi parla è un sintomo calo udito

Quando qualcuno ti parla, chini spesso il capo avvicinando il tuo orecchio alle sue labbra? Ti sforzi ogni volta di leggere le labbra per essere sicuro di capire cosa ti stiano dicendo? Se anche tu ti trovi spesso costretto a ricorrere queste “soluzioni”, non puoi aspettare oltre. Il controllo dell’udito è d’obbligo.

Parli a voce troppo alta

Parlare a voce alta

Parlare a voce alta è un sintomo calo udito

Spesso ti viene chiesto di abbassare il tono di voce anche se a te sembra di parlare normalmente? I tuoi parenti ti dicono di esser stanchi di sentirti “urlare” e non comprendi il motivo di tale richiesta? Se non credi a ciò che ti dicono e sei convinto di avere un tono di voce normale e sempre adeguato alla situazione, un controllo d’udito è l’unico modo per avere dimostrazione che sono gli “altri” a sbagliarsi.

La tua famiglia ti dice sempre di abbassare il volume della TV

Alzare volume tv

Alzare il volume della tv è un sintomo calo d’udito

Quando sei a casa, sul divano in relax, i tuoi familiari ti “rimproverano” perché il volume della TV è troppo alto. Hai sempre bisogno di alzare il volume per non perderti nemmeno una parola del tuo programma TV preferito? Anche questo caso è un chiaro segnale di abbassamento del tuo livello uditivo ed è opportuno eseguire un controllo.

Senti un ronzio costante

Sentire un ronzio costante

Sentire un ronzio costante è un sintomo calo udito

Non importa in che contesto ti trovi, ma senti sempre un ronzio che ti infastidisce? Spesso ti innervosisci senza motivi “esterni” perché in realtà il tuo disagio deriva dal sentire un perpetuo rumore di fondo o un antipatico fruscio, anche quando c’è assoluto silenzio attorno a te? Il ronzio nell’orecchio (acufene) può essere un serio campanello d’allarme e indicare un calo d’udito. In questi casi non si può aspettare, è assolutamente necessario fare un controllo audiometrico.

 

Se avverti anche solo uno di questi sintomi, non puoi rimanere lì, fermo, pensando che sia normale o che passerà da solo. Non bisogna sottovalutare un problema del genere, perché la situazione potrebbe degenerare fino ad arrivare ad una perdita totale dell’udito. In questo caso non ci sarebbero più soluzioni che possano aiutarti.

Non credi sia saggio agire il prima possibile così da prendere in tempo la situazione ed evitare l’irreparabile? Riusciresti ad immaginare il resto della tua vita privo di suoni, privo di dialoghi e senza la possibilità di poter interagire liberamente con chi ami? Rischieresti di essere escluso dalla società e di rimanere inerme davanti a tutto questo, solo perché non hai dato il giusto peso a certi segnali?

Sappiamo entrambi qual è la risposta a queste domande, perciò se davvero vivi una delle situazioni elencate qualche riga fa, è indispensabile tu faccia un approfondito controllo audiometrico. Solo così potrai capire se il problema esiste davvero e se ci sia, anche per il tuo caso, una soluzione che ti faccia tornare a sentire bene.

Già, perché troppo facilmente si pensa che in casi di ipoacusia un apparecchio acustico, da solo, basti a risolvere il problema. Ciò che non si considera mai abbastanza è che per potenziare correttamente l’udito, l’aspetto più importante è la programmazione di un piano riabilitativo personalizzato.

Purtroppo molti centri acustici basano il loro lavoro sulla vendita dei loro prodotti e non sull’aiutare realmente i loro pazienti. Tant’è che la sensazione più frequente che si ha in questi centri è di essere trattato come un cliente da “spennare” e non come un paziente da aiutare.

 

In pratica, quello che capita a chi si avvale di queste aziende, spiccatamente commerciali, è

                                                               x    Perdere tempo con prove inutili

                                                               x    Sprecare denaro con apparecchi non adatti al suo caso specifico

                                                               x    Non risolvere, anzi peggiorare il problema

                                                               x    Sfiduciarsi e pensare che non ci possa essere una soluzione giusta per se

                                                               x    Non ricevere il giusto tipo di assistenza e non essere seguito adeguatamente

 

Il vero obiettivo di un audioprotesista non è, e non deve essere vendere un prodotto, ma è esclusivamente avere a cuore il benessere uditivo del paziente.

Noi di Acustica Tortorelli non lavoriamo per vendere un prodotto e a differenza di molti altri ci concentriamo esclusivamente nel trovare la soluzione acustica che ti aiuti a sentire meglio senza perdere tempo con finte ed inutili prove e trattamenti uguali per tutti!

Il nostro metodo di lavoro si chiama “SUBITO SENTIRE“.

È unico ed è un vero e proprio programma di riabilitazione dell’udito personalizzato per ogni nostro paziente. Deriva dall’esperienza ventennale dei nostri audioprotesisti e dalle migliaia di pazienti aiutati in questi anni.

Scopri adesso come il nostro metodo può aiutarti a potenziare il tuo udito nella maniera corretta per te.

Share
No Comments

Post a Comment